QUALI SONO LE CAUSE DELLA MCS?

la MCS è una patologia multifattoriale, complessa. Accanto ad una forte predisposizione genetica (alterazione del metabolismo degli xenobiotici e dello stress ossidativo), vi è sempre un danno ambientale dovuto a un'esposizione acuta e massiva di sostanze chimiche o a esposizione cronica di sostanze tossiche in concentrazione generalmente tollerata (esempio più classico le patologie da accumulo, patologie professionali come per esempio i parrucchieri).  In ultimo va considerato il danno che l'ambiente induce sul DNA, bloccando l'espressione di geni (epigenetica). Molte persone hanno sviluppato la MCS dopo essere state esposte a sostanze chimiche in una casa di recente costruzione, in un ufficio ristrutturato di recente o in seguito all’esposizione ad un pesticida o un solvente. Altri si  ammalano lentamente nel corso degli anni, l'organismo va in tilt* in quanto non più in grado di disintossicarsi.

 *T.I.L.T. Toxicant Induced Loss of Tollerance

 

COSA PUÓ CAUSARE LA MCS?

Nessuno sa con certezza cosa causi la MCS. Ad ogni modo, nei luoghi di lavoro non industriali, una quantità di processi e prodotti comuni sono stati identificati per il loro contributo nell’attivazione della MCS.

Alcune esposizioni che sono state collegate a questa esposizione sono: 

  • Antibiotici e altri medicinali;
  • Carta copiativa senza carbonio, inchiostri, macchine copiatrici e toner per stampanti laser;
  • Approvvigionamenti per fare le pulizie;
  • DEET – il principio attivo più comune nei repellenti per insetti che potrebbe essere stato un elemento significativo per i reduci della Guerra del Golfo;
  • Formaldeide negli indumenti nuovi, nei libri e altri prodotti;
  • Stufe a gas;
  • Vernici/pitture per gli edifici; 
  • Insetticidi, sinergismi, butoxide piperonalio 
  • Materiali di nuovi edifici e di mobili;
  • Emissione di sostanze gassose di tappeti nuovi (lattice stirene butadiene nella parte adesiva a contatto col pavimento e nel supporto del tappeto) 
  • Pesticidi e preservanti per il legno;
  • Fumo passivo di tabacco;
  • Sostanze chimiche tossiche utilizzate nell’arte, nella fotografia, nella stampa, ecc..
  • Fumi di scarico dei veicoli;
  • L’Agent Orange dei reduci del Vietnam.

Queste sostanze contribuiscono all’inquinamento dell’aria nei luoghi chiusi e sono spesso contaminatrici dell’acqua. Molte delle sostanze chimiche che attivano i sintomi della MCS sono conosciute per essere irritanti o tossiche per il sistema nervoso. Un gruppo di sostanze chimiche particolarmente nocive, note come “organici volatili”, evaporano rapidamente nell’aria a temperatura ambiente. Anche nelle sostanze aviotrasportate a bassa quota, tali contaminanti possono far ammalare le persone. L’impatto sulla salute a lungo termine, il livello basso di esposizione alle sostanze chimiche presenti nei prodotti di consumo, resta non testato.

 

INDUTTORI PIÚ FREQUENTI DI MCS:

  • Anestesia;
  • Colori artificiali, sapori, conservanti nei cibi, bevande e medicinali;
  • Detergenti e altri prodotti per l’igiene;
  • Campi elettromagnetici;
  • Luci fluorescenti;
  • Profumi e fragranze;
  • Medicine;
  • Fumo passivo del tabacco;
  • Solventi usati per lavare a secco, pennarelli, ecc.. 

Quando il nostro fisico viene sottoposto all’azione di dati livelli di tossicità chimica che non possono essere sicuramente trattati, molti di noi tendono ad ammalarsi. Per alcuni, tutto ciò potrebbe portare al cancro o ad un danneggiamento dell’apparato riproduttivo. Altri diventano ipersensibili o sviluppano malattie croniche, mentre un’altra parte non subisce alcun danno alla salute. Anche nel caso di esposizione ad elevati livelli di tossicità, soltanto una bassa percentuale di soggetti diventano sensibili agli agenti chimici. La soglia del danneggiamento tossico non è la stessa per tutti, in quanto la capacità di disintossicarsi varia da individuo a individuo.